Le famose farm

Questa pagina è abbastanza lunga ma se siete interessati al farm job allora dovreste leggerla tutta :)

La parola “farm” è molto ricorrente nella vita dei backpacker. Chi arriva con un visto Working Holiday sa che prima o poi dovrà lavorare in farm per 88 giorni per richiedere il secondo visto e conseguentemente poter vivere un altro anno in Australia.

Nota: dopo il 2° Working Holiday non è più possibile ottenerne un terzo, anche se lavorerete nuovamente in farm per altri 88 giorni.

 

Cos’è il farm job?

Il farm job (o farm work) non è altro che un lavoro in area rurale nel settore primario (agricoltura, allevamento, pesca e simili).

Il lavoro in farm è quindi lontano dalle grandi città ed è stagionale: in alcune aree dura poche settimane, in altre diversi mesi. Lavorare in farm è un’esperienza indimenticabile ma abbastanza dura dal punto di vista fisico. Potrete vivere un pezzo di Australia “lontano dalla civiltà” insieme con persone come voi, condividendo momenti che rimarranno impressi per sempre nella vostra memoria.

Esistono però decine e decine di leggende metropolitane sul farm work. Riprendiamo quelle più famose:

  1. E’ pericoloso. Per nulla, è duro e suderete tanto ma non è pericoloso.
  2. Le paghe sono alte perché è un duro lavoro. Può essere così in qualche sporadico caso ma generalmente le paghe sono allineate agli standard: risparmierete una notevole quantità di denaro ma solo perché sarete in una zona remota e non sarete in grado di spenderlo :)
  3. Esiste solo la raccolta di frutta e verdura. Non è assolutamente vero, lo scoprirai nel prossimo paragrafo!

Se da un lato può essere una fantastica esperienza di vita, dall’altro può essere un inferno soprattutto se il datore di lavoro ricade nella categoria degli sfruttatori. Ricordate sempre che non ci sono limiti temporali per lavorare in farm quindi se le condizioni lavorative non vi soddisfano potete andare via quando volete!

Una grossa incognita durante il vostro farm work sarà il meteo: nel caso di maltempo non lavorerete in quanto il vostro lavoro sarà svolto principalmente all’aria aperta…

 

farm work australia

Quando si pensa al lavoro in farm la prima cosa che viene in mente è il fruit picking, la raccolta della frutta. Il picking (frutta ma anche verdura) è uno degli innumerevoli lavori, ne esistono moltissimi altri:

  • packing: impacchettamento di frutta o verdura precedentemente raccolta
  • grading: selezione di frutta e verdura da confezionare
  • pruning: potatura delle piante o delle vigne (il lavoro da classico giardiniere non è valido)
  • propagating: coltivazione e riproduzione di piante (soprattutto fiori)
  • covering: copertura delle coltivazioni da agenti atmosferici
  • fencing: lavoro relativo alla costruzione di recinti e barriere protettive
  • utilizzo del trattore o di altri mezzi meccanici
  • manutenzione e lavori generali all’interno delle farm

Una grandissima percentuale di backpacker è ignara del fatto che, oltre alle fattorie vere e proprie, esiste una moltitudine di altri lavori validi per l’ottenimento del 2° visto Working Holiday.

Anche se ne esistono diverse varianti, i principali sono:

  • allevamento e riproduzione di bestiame
  • produzione e lavorazione dei prodotti animali: tosatura, macellazione, conciatura pelli (non è valido il normale lavoro da macellaio)
  • produzione casearia
  • pesca: su pescherecci in mare aperto o in acquacoltura
  • lavorazione dei prodotti da pesca: pulizia, selezione, impacchettamento
  • pearling (pesca e lavorazione delle perle)
  • costruzioni
  • sviluppo del territorio, come ad esempio piantare gli alberi in parchi e foreste o pulire i parchi nazionali
  • lavoro in miniera
  • lavorare (pagati o come volontari) dopo un disastro ambientale

Se siete dubbiosi è sempre bene chiedere se il lavoro che andrete a fare ricade nella lista che vi permette di ottenere gli 88 giorni. Sul sito governativo ci sono inoltre alcuni esempi di quali lavori sono validi e quali invece no, li potete trovare nella sezione Visa Applicant / Specified Work (in inglese).

 

Come cercare lavoro in zona rurale?

In Australia sono presenti decine di migliaia di backpacker e molti hanno come obiettivo lavorare in zone regionali per i famosi 88 giorni. E’ una sorta di piccola competizione e non mancano certo le esperienze negative soprattutto nelle aree più popolate e più famose.

Innanzitutto ricordate sempre che non tutti i posti sono validi ai fini dell’ottenimento del 2° WH. Trovate la lista dei codici postali in fondo a questa pagina (o cliccando anche qui).

Sebbene partire in macchina e presentandosi personalmente sul posto di lavoro resta l’opzione migliore in assoluto, esistono diverse altre opzioni:

  • working hostel
  • harvest trail
  • utilizzare siti internet dedicati
  • agenzie lavorative

 

Working hostel

Il working hostel è un normalissimo ostello ma con la funzione di ricerca lavoro per chi vi abita. Abbiamo dedicato una sezione con una mappa dei working hostel qui.

 

Harvest Trail

harvest-guideL’Harvest Trail è un progetto governativo il cui scopo è fornire informazioni sui lavori agricoli nelle diverse aree regionali. Il sito è: http://www.harvesttrail.org.au/

E’ presente un motore interno per ricercare lavoro, selezionando anche lo stato o la regione di pertinenza. E’ anche attivo un numero verde per richiedere informazioni e altro: 1800 062 332

Un fantastico servizio fornito da questo sito è la possibilità di scaricare gratuitamente una guida, chiamata Harvest Guide, in cui sono elencati i luoghi dove poter lavorare, quale tipo di lavoro e quale tipo di accomodation sono disponibili, cosa visitare e altre informazioni utili.

Ha un grande difetto strutturale: è incentrata solo ed esclusivamente sui crop, alias i raccolti quindi troverete dettagli sulla raccolta di frutta e verdura ma non per esempio su altri tipi di lavoro per il vostro 2° visto.

Potete scaricarla in formato pdf da qui (aggiornata a luglio 2015)

 

Utilizzare internet

Spulciare gli annunci su internet (Gumtree su tutti) può essere una buona risorsa per cercare lavoro in farm. Rimandiamo alla sezione Siti e applicazioni utili, sezione lavoro.

 

Agenzie di lavoro

Di solito sono uffici locali in cui si ci iscrive lasciando i dati personali con la promessa di essere ricontattati nel caso di posizioni vacanti nelle farm circostanti.

Sebbene rappresentino una buona risorsa per ricercare lavoro le agenzie possono risultare un’arma a doppio taglio in quanto sono sempre strapiene di backpacker nelle vostre stesse condizioni. Aspettatevi quindi file chilometriche soprattutto nei centri medio-grandi.

 

Dove lavorare?

Sempre sul sito governativo relativo al visto working holiday sono specificati i postal codes, cioé i codici postali delle aree dove poter lavorare. Li elenchiamo qui si seguito per completezza (aggiornamento luglio 2015):

 

Stato Codice postale
Australian Capital Territory nessun codice postale classificato come area regionale
New South Wales – da escludere Sydney, Newcastle, la Central Coast e Wollongong 2311 e 2312
2328 fino a 2411
2420 fino a 2490
2536 fino a 2551
2575 fino a 2594
2618 fino a 2739
2787 fino a 2898
Northern Territory tutto il NT è classificato come area regionale
Queensland – da escludere l’area metropolitana di Brisbane e la Gold Coast 4124 e 4125
4133
4211
4270 fino a 4272
4275
4280
4285
4287
4307 fino a 4499
4510
4512
4515 fino a 4519
4522 fino a 4899
South Australia tutto il SA è classificato come area regionale
Tasmania tutta la Tasmania è classificata come area regionale
Victoria – da escludere l’area metropolitana di Melbourne 3139
3211 fino a 3334
3340 fino a 3424
3430 fino a 3649
3658 fino a 3749
3753
3756
3758
3762
3764
3778 fino a 3781
3783
3797
3799
3810 fino a 3909
3921 fino a 3925
3945 fino a 3974
3979
3981 fino a 3996
Western Australia – da escludere Perth e la sua area 6041 fino a 6044
6083 e 6084
6121 fino a 6126
6200 fino a 6799