Backpacker tax: petizione online

Come avevamo scritto subito dopo l’approvazione del Budget 2016, dal 1° luglio il Governo eliminerà la no-tax area per i possessori di working holiday:

Brutto colpo per chi avrà un working holiday visa: dal 2016 infatti verrà eliminata la no-tax area, finora compresa tra 0 e 18.200 dollari australiani. In parole povere, si pagheranno le tasse per ogni dollaro guadagnato indipendentemente dal reddito prodotto durante l’anno fiscale, precisamente 32.5%.

In altre parole povere: non sarà più possibile effettuare il tanto amato tax back che rifocillava i conti bancari di molti backpacker.

nff

Nelle scorse settimane però la NFF (National Farmers’ Federation) ha lanciato una petizione online per far rivedere questa decisione, dichiarandola apertamente ingiusta e immotivata. Il board di questa associazione è fermamente convinto che questa novità sia un grosso ostacolo per i backpacker che vogliono viaggiare in Australia e disincentivi gli stessi a lavorare stagionalmente (cosa che fa molto comodo ai farmers) con il risultato di carenza di manodopera.

Potete trovare la petizione online su Change.org.

 

Share

1 thought on “Backpacker tax: petizione online”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *